Benvenuto a CasaInter.it - se vuoi commentare gli articoli devi registrarti

Crotone-Inter 2-1

Come a Novara qualche anno fa, come a Parma con Mazzarri, oggi a Crotone si consuma una delle “classiche” nerazzurre contro una formazione da Serie B.

La caduta in Calabria è rovinosa ma meritata, la Serie A può ringraziarci per aver riaperto la lotta salvezza.

Continuano le ferie dei nostri calciatori che, come ogni anno, tra fine marzo e aprile anticipano le vacanze alla faccia dei tifosi che continuano a seguire la squadra.

Prossima settimana derby di Milano. Gli auspici non sono dei migliori.

Miranda

D’AMBROSIO

Anche oggi il meno peggio è D’Ambrosio; ancora una volta in gol gioca una partita sufficiente, anche se è facile fare meglio dei compagni oggi completamente assenti.

Perisic

ICARDI

Avremmo potuto tirare a sorte per scegliere il peggiore in campo, ma il capitano non si vede praticamente mai: le sue difficoltà in trasferta le conosciamo ma sparire tra Ceccherini e Ferrari è un qualcosa che non potrebbe permettersi. Inutile la sua presenza anche con il “tutto attaccanti” del secondo tempo. Invisibile.

Piolometro_5

IL PIOLOMETRO: 5%

La rovinosa caduta non è tutta colpa del mister, ci mancherebbe, ma alcune scelte di formazione riportano a fantasmi del recente passato che in campo si tramutano in una sconfitta vergognosa per la nostra storia.

Riproposto Medel a centrocampo sconfessando una delle sue trovate più positive finora, vale a dire l’arretramento del cileno in difesa, la squadra non gira e subisce incredibilmente la grande verve del Crotone.

Contro Samp e Crotone zero punti, la sua media punti non pare più brillante e non so se sarà sufficiente per salvarlo a fine stagione. Ora arriva la parte più dura del calendario: o fa il miracolo o anche lui sarà out in estate, oltre, spero, a gran parte della rosa e della dirigenza.

Anche se attualmente sostituti all’orizzonte non se ne vedono.

IL TABELLINO

MARCATORI: 18’pt Falcinelli (rigore), 26’pt Falcinelli; 20’st D’Ambrosio
CROTONE (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella; Rohden (23’st Sampirisi), Crisetig , Barberis (31’st Capezzi ), Stoian, Trotta (28’st Acosty ), Falcinelli (Festa, Viscovo, Nalini, Dussenne, Mesbah, Claiton, Simy, Kotnik, Suljic). All. Nicola
INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Murillo (1’st Eder), Miranda, Ansaldi (1’st Palacio); Medel, Kondogbia (36’st Joao Mario ); Candreva, Banega, Perisic ; Icardi. (Carrizo, Santon, Sainsbury, Nagatomo, Andreolli, Gabriel Barbosa, Brozovic, Biabiany). All. Pioli.
ARBITRO: Guida di Torre Annunziata.
NOTE: Espulso al 22’st il tecnico del Crotone Nicola per proteste. Ammoniti: Martella, Palacio, Ceccherini, Banega, Acosty, Capezzi. Angoli: 6-4 per l’Inter. Recupero: 3′; 6’+1′.
By | 2017-04-09T17:19:37+00:00 09 Apr 2017|Vista dal divano|501 Comments

********************** PER COMMENTARE DEVI ESEGUIRE IL LOGIN NEL SITO **********************