SPAL-Inter 1-2

Partita rognosissima, giocata male, contro una SPAL dal furore agonistico eccezionale ma alla fine da 3 punti per noi: a Ferrara finisce 1-2 per la nostra Inter, alla quarta vittoria consecutiva in campionato e terza da sola in classifica.

Una delle peggiori partite dell’anno finora ma, per una rosa come la nostra, non è mai facile giocare le partite post-Champions League e i tre punti in questo periodo sono quelli che contano.

La SPAL ha giocato un match strepitoso, ha fatto soffrire sulle fasce con Fares e Lazzari tutti gli esterni dell’Inter ma ha subito il gol decisivo di Icardi nel momento migliore e con un errore grossolano di tutta la difesa.

Partita negativa di Miranda, Nainggolan, Keita e Vrsaljko, bene Handanovic e Icardi.

Ora spazio alle Nazionali prima di un tour de force niente male: derby, Barcellona, Lazio fuori casa, tutto in una settimana.

IL MIGLIORE: ICARDI

Entrambi i gol portano la sua firma, come tutta la squadra non gioca una partita memorabile ma la vittoria arriva grazie ai suoi piedi. In area difficilmente sbaglia, per nostra fortuna.

Come detto qualche settimana fa, abbiamo terribilmente bisogno dei suoi gol, soprattutto in queste partite sporche. Negli ultimi tempi Maurito sembra almeno tornato a farsi trovare pronto in area rispetto a inizio anno.

IL PEGGIORE: MIRANDA

Regala il rigore per nostra fortuna sbagliato da Antenucci, sbaglia tanti interventi, sembra compassato o sull’orlo della pensione.

Rapportato alle prestazioni dell’attuale De Vrij e del Miranda dello scorso anno, quello osservato in campo è una fotocopia sbiadita di un grande centrale difensivo.

SPAL (3-5-2): Gomis; Cionek, Djorou, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Missiroli (82’st Moncini), Valoti (78′ Everton Luiz), Fares; Petagna, Antenucci (66′ Paloschi). A disp: Milinkovic, Thiam, Vicari, Bonifazi, Costa, Vitale, Dikmann, Valdifiori, Floccari. All: Semplici.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, Miranda, Skriniar, Asamoah; Vecino, Borja Valero (76′ L.Martinez); Perisic, Nainggolan, Keita (66′ Politano); Icardi. A disp: Padelli, Ranocchia, De Vrij, D’Ambrosio, Dalbert, Gagliardini, Joao Mario, Candreva. All: Spalletti.

ARBITRO: Maresca di Napoli.

MARCATORI: 14′ e 78′ Icardi (I), 72′ Paloschi (S)

NOTE: Al 18′ Antenucci (S) calcia fuori un rigore. Ammoniti: Lazzari, Valoti, Missiroli, Schiattarella, Everton Luiz, Felipe (S), Vrsaljko, Miranda (I). Recupero: 1’pt- 4’st. Calci d’angolo 9 a 9.

PAGELLE:

Handanovic 6,5

Vrsaljko 5,5

Skriniar 6

Miranda 4,5

Asamoah 6

Vecino 5,5

Borja Valero 6

Keita 5

Nainggolan 5,5

Perisic 6

Icardi 7

(Politano 6, Lautaro sv, Gagliardini sv)

All. Spalletti 6,5

By |2018-10-07T22:48:16+00:0007 Ott 2018|Vista dal divano|0 Comments