Nainggolan, questione di giorni (dicono)

È notizia di ieri l’accordo che pare essere stato ratificato (non ufficialmente) tra Inter e Roma per la cessione di Radja Nainggolan: 24 milioni cash e i cartellini di Zaniolo e Santon.

Se sul talento della Primavera verrà mantenuto il 15% della futura rivendita, la vera sorpresa è l’inserimento di Santon nella trattativa: valutato circa 6 milioni, l’ex Newcastle porterà una plusvalenza di circa 4,8 milioni di euro.

Almeno sulla carta, questo accordo sembra accontentare tutti: l’Inter fa due plus con due giocatori non certo indispensabili e non tira fuori troppo cash per quello che e l’obiettivo primario del mister che, a 30 anni, viene valutato praticamente attorno ai 35 milioni.

Uno come Radja ci serviva e ci serve ancora. È sicuramente non nella fase migliore della sua carriera ma porta tante caratteristiche che spesso sono mancate: palle, inserimenti, movimenti a tutto campo. Sarà il nostro miglior centrocampista, di quella dimensione che non vediamo da qualche anno.

L’obiettivo di restare tra le prime 4 si costruisce anche così.

Si svuota invece la batteria di terzini: con Cancelo (alla Juve), Nagatomo (al Galatasaray) e Santon, restano in rosa solo D’Ambrosio e Dalbert, tra l’altro in trattativa col Monaco.

Vai Piero, divertiti nella ricerca di un nuovo giocatore nel ruolo che più ti piace. Stupiscici!

By |2018-06-21T07:50:25+00:0021 Giu 2018|Calciomercato|0 Comments