Benvenuto a CasaInter.it - se vuoi commentare gli articoli devi registrarti

Lazio-Inter 2-3

La solita Pazza Inter ci regala una qualificazione Champions miracolosa dopo 75 minuti in cui nemmeno il tifoso più ottimista avrebbe potuto sperare nell’epilogo favorevole.

Ora è il momento di godere tutti insieme, poi verrà il tempo di pianificare un futuro che, dopo la serata di ieri, potrebbe iniziare a tingersi di rosa…

BROZOVIC

Un gigante. L’unico a mantenere sempre la calma e a tentare di dare un po’ d’ordine in una squadra che, oggettivamente, stava girando completamente a vuoto fino all’episodio del rigore di Icardi.

Prestazione di forza, testa (chi l’avrebbe mai detto?) e atletismo: da ricordare 3 o 4 chiusure difensive clamorose.

Un giocatore rinato negli ultimi 3 mesi.

CANDREVA

Peggiore in campo assieme a Rafinha, Vecino e Icardi. Gli ultimi due trovano due gol importantissimi che li portano alla sufficienza, lui e il brasiliano escono e i subentrati (complice anche il crollo della Lazio) fanno cambiare l’inerzia in campo.

Quello di Candreva è decisamente lo slot in campo in cui bisogna pesantemente intervenire in sede di mercato.

LAZIO – INTER 2-3
MARCATORI: 9′ pt Marusic. 29’pt D’Ambrosio, 41’pt Felipe Anderson, 33’st rig. Icardi, 36’st Vecino.
LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Filipe, De Vrij (39’st Nani), Radu (31’st Bastos); Marusic, Murgia, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Felipe Anderson, Immobile (30’st Lukaku). A disp: Guerrieri, Vargic, Patric, Lukaku, Basta, Wallace, Caicedo, Caceres, Di Gennaro. All.Inzaghi.
INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio (Ranocchia al 36′ s.t.); Vecino, Brozovic; Candreva (Eder al 16’st), Rafinha (Karamoh al 23’st), Perisic; Icardi. A disp.: Padelli, Berni, Lisandro, Gagliardini, Ranocchia, Borja Valero, Santon, Dalbert, Pinamonti. All. Spalletti.
ARBITRO: Rocchi.
NOTE: espulsi Lulic (L) per doppia ammonizione al 79′ e Patric (L) dalla panchina per proteste. Ammoniti Brozovic (I), Miranda (I), Luis Felipe (L), Lucas Leiva (L), D’Ambrosio (I), Strakosha (L), Vecino (I).

PAGELLE:

Handanovic 6,5

Cancelo 6,5

Skriniar 6

Miranda 6,5

D’Ambrosio 6,5

Brozovic 7

Vecino 6,5

Candreva 5

Rafinha 5

Perisic 6,5

Icardi 6

(Karamoh , Eder e Ranocchia 6,5)

SPALLETTOMETRO: 60%

Piolometro_60

Il fatto che non abbia parlato può voler dire tutto e nulla.

L’obiettivo l’ha portato a casa, ora dipende tutto dagli accordi presi con la proprietà e dalle promesse sul mercato che gli faranno.

Speriamo che resti.

By |2018-05-21T11:22:39+00:0021 Mag 2018|Vista dal divano|0 Comments