Benvenuto a CasaInter.it - se vuoi commentare gli articoli devi registrarti

#InterIsHere? Not yet

Nainggolan, Politano, De Vrij, Asamoah: 4 acquisti in 7 giorni circa, il tutto in mezzo a plusvalenze da cercare a tutti i costi e il costante equilibrio tra entrate e uscite che non ci abbandonerà fino alla stesura della lista per la prossima Champions League.

L’Inter, insomma, si è data da fare in questi giorni, portando ad Appiano prima del ritiro ufficiale 4 facce nuove potenzialmente tutti titolari (vedremo Politano su cui c’è qualche dubbio ovviamente) che renderanno soddisfatto almeno in questa prima parte Spalletti.

Il tutto accompagnato da un’opera di marketing e comunicazione che, sull’onda della maestosa campagna abbonamenti di cui abbiamo già parlato, continua a stupire con annunci, tanti richiami alla città di Milano e video ad hoc i tifosi sui social (arriveranno presto i video per i due parametri zero), sperimentando anche per la prima volta, con l’annuncio di Nainggolan, un branded content con la Gazzetta dello Sport.

Di fatto reputo finora il mercato positivo essendo solo ad inizio luglio ed avendo davanti ancora 45 giorni ma credo che per fare reali passi avanti nell’11 titolare bisognerà fare ancora qualche sforzo in più.

Nainggolan “sostituisce” Rafinha, Asamoah “sostituisce”Cancelo, De Vrij “sostituisce” Miranda (?), Politano può essere un ottimo ricambio nei tre dietro la punta.

Bisognerà migliorare ancora con un centrocampista titolare, un terzino destro e un’ala destra, allungando così contemporaneamente la rosa per le 3 competizioni.

I nomi più chiacchierati, per ora, sono quelli di Dembélé, Vrsaljko e Malcom, vedremo se saranno loro a farci fare quel salto di qualità tanto sperato, anche se ho la sensazione che da qui alla fine del mercato più di qualcosa potrà cambiare.

Spero non in peggio come lo scorso anno.

 

P.S. Una piccola cosa positiva sugli acquisti a parametro zero di De Vrij ed Asamoah: avevano scelto l’Inter anche senza la certezza della Champions League. Certo, sicuramente davanti a lauti stipendi, ma comunque fino all’ultima giornata la Champions non era stata ancora conquistata. E se magari ad Asamoah siamo stati probabilmente gli unici a proporre uno stipendio alto, non credo che per De Vrij non ci fossero grandi squadre pronte a garantirgli un lauto ingaggio e Champions garantita. Quindi a maggior ragione #WelcomeStefan.

By |2018-07-03T11:29:23+00:0003 Lug 2018|Calciomercato|0 Comments