Chievo-Inter 1-2

Tutto invariato nella corsa Champions a 4 giornate dalla fine.

L’Inter risponde alle facili vittorie di Roma e Lazio con una prestazione non sfavillante ma concreta sul sempre ostico campo di Verona, sponda Chievo.

Ancora una volta dobbiamo ringraziare il Var, esattamente come in casa con la Lazio: il fondamentale gol dell’1-0 di Icardi sarebbe stato annullato senza l’intervento tecnologico, considerando che il guardalinee aveva sbandierato per un inesistente fuorigioco di D’Ambrosio (ottimo assist).

Il finale con il gol di Stepinski e gli ultimi minuti di sofferenza sono il minimo sindacale per un tifoso dell’Inter.

Sabato con la Juve la partita forse più importante degli ultimi 5 anni: noi ci giochiamo la Champions, loro lo Scudetto dopo l’inaspettata sconfitta interna con il Napoli.

rafinha

IL MIGLIORE: RAFINHA

Tecnicamente una luce nel buio del centrocampo dell’Inter, conclude una buona prestazione con l’assist del 2-0 per Perisic in quella che è stata la migliore azione dell’Inter del 2018: da stropicciarsi gli occhi.

BORJA VALERO

Seconda palma di peggiore in campo consecutiva per il centrocampista spagnolo. Ritmi da pensionato, esce dal campo stremato che manco sua moglie dopo una maratona a Ferragosto.

CHIEVO-INTER 1-2

Reti
: Icardi (I) al 52′, Perisic (I) al 61′, Stepinski (C) al 90′.

CHIEVO
 (4-4-2): Sorrentino; Cacciatore, Bani, Tomovic, Jaroszynski (dal 15′ st Castro); Hetemaj, Rigoni, Radovanovic, Giaccherini (dal 22′ st Birsa); Inglese, Pucciarelli (dal 38′ st Stepinski). A disp: Seculin, Confente, Dainelli, Gamberini, Stepinski, Cesar, Castro, Birsa, Depaoli, Pellissier, Meggiorini, Bastien. All: Maran.

INTER
 (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Borja Valero (dal 32′ st Vecino), Brozovic; Karamoh (dal 22′ st Santon), Rafinha, Perisic (dal 44′ st Candreva); Icardi. A disp: Padelli, Berni, Lisandro, Vecino, Ranocchia, Santon, Eder, Dalbert, Candreva, Pinamonti. All: Spalletti.

Arbitro
: Valeri di Roma. Note: Ammoniti Cancelo (I), Pucciarelli (C).

PAGELLE:

Handanovic 6,5

D’Ambrosio 6,5

Skriniar 6,5

Miranda 6

Cancelo 6

Brozovic 6,5

Borja Valero 5,5

Perisic 6

Rafinha 6,5

Icardi 6

Karamoh 6

(Santon 5,5, Vecino e Candreva s.v.)

SPALLETTOMETRO: 50%

Spalettometro_50

Come la scorsa settimana, dipende tutto dalla qualificazione Champions. Non impeccabile Spalletti in questa occasione, il cambio Santon-Karamoh grida vendetta.

By |2018-04-23T11:38:08+00:0023 Apr 2018|Vista dal divano|0 Comments